Blog

Luna piena, “Blue Monday” e Marie Kondo: inizio d’anno difficile?

in Equilibrio ed energia, Esercizi di consapevolezza, Scegli la vita che vuoi 23 gennaio 2019

Lunedì era il 21 gennaio e c’era una bellissima luna piena in eclissi; inoltre sono abbastanza sicura che tu abbia almeno una volta sentito nominare Marie Kondo, il suo libro “Il magico potere del riordino” e la sua serie su Netflix che è già un successo planetario.
Cosa hanno in comune queste 3 cose?

Non bastano 21 giorni per cambiare abitudini, e va bene così

Se avevi fatto buoni propositi e oggi ti senti scoraggiata perchè sono già passati 21 giorni e non hai ancora iniziato/ti sei già stufata/ti sei già pentita…è NORMALE.
Infatti io sconsiglio vivamente stilare liste di obiettivi, preferendo “dare un titolo” all’anno nuovo: in questo modo decidi come vuoi sentirti piuttosto che appesantirti di senso del dovere (e poi di colpa) rispetto alle cose da fare. Ed è più facile essere ispirati da una bella sensazione che da standard impossibili, no?

La luna piena in eclissi

è coincisa con quello che viene chiamato “Blue Monday”: il terzo lunedì dell’anno che, secondo alcune statistiche, è il più triste perchè siamo nel pieno dell’inverno e non ci saranno festività ancora per un bel pò.
La luna piena amplifica tutte le emozioni: essendo collegata all’acqua, muove il mare delle nostre sensazioni interne, che se già non erano molto armoniche di loro, durante il blue monday potrebbero addirittura peggiorare.
Quindi, se lunedì è stata una giornata particolarmente difficile…è NORMALE.
Approfitta della fase calante e del freddo per stare un pò con te o le persone a cui vuoi bene, concederti qualche coccola in più, e aspettare con fiducia la primavera 🙂
E se vuoi approfondire il tema della Luna e della sua influenza sul femminile in particolare, ti consiglio questo libro

Marie Kondo, il minimalismo

e la gioia dell’ordine…o no?
Confesso che un pò dei suggerimenti della simpatica maestra del minimalismo li ho applicati anch’io nel fare spazio negli armadi: ad esempio, mi è pesato meno regalare o eliminare delle cose a cui tenevo ma non usavo da troppo dopo averle ringraziate.
Ma la regola dei 30 libri NO, proprio non ce la posso fare ad accoglierla, anche se ultimamente gli ebook mi stanno un pò salvando…e poi come sai ce n’è uno a cui sono particolarmente affezionata 😉
In generale, comunque, è un buon periodo per preparare il terreno, inteso sia come spazio fisico che interiore, liberandolo dal superfluo e disponendolo ad accogliere le novità primaverili: cosa vuoi lasciar andare, anche simbolicamente?

Riassumendo:

  1. lascia perdere le liste di buoni propositi, servono solo ad alimentare ansie da prestazione inutili
  2. se sono “giorni un pò così” è tutto nella norma, e passerà presto
  3. sappi che puoi alleggerirti ringraziando e lasciando andare quello che non fa più per te

Se vuoi, parliamone insieme 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *