Pigrizia, tendenza alla procrastinazione o…mancanza di motivazione?

All’inizio di quest’anno ho deciso di prendere nota delle piccole spese, giusto per rendermi conto ancora meglio di come uso il mio denaro.
Per i primi giorni tutto ok…adesso sono rimasta un po’ indietro e temo che il mio piccolo esperimento sia già finito.

Ho anche scaricato l’applicazione di un contapassi, che funziona sempre a patto di avere il cellulare addosso …cosa che in casa ad esempio evito.

Da oltre un anno a questa parte pubblico qui e sul mio blog 3 post a settimana: sono rarissime le eccezioni, e quasi sempre dovute a situazioni oggettivamente più urgenti.

Perché vi racconto queste cose?
Perché spesso confondiamo la pigrizia e la tendenza alla procrastinazione con la “semplice” mancanza di motivazione :)

Negli esempi sopra: non mi interessa VERAMENTE monitorare le spese, perché in realtà so benissimo come spendo i miei soldi, anche nelle piccole cose (libri, mostre/cinema, pranzi/aperitivi con gli amici)

Se non ci fosse la app che funziona da sola e dovessi anche solo ricordarmi di accenderla ogni volta che esco di casa, probabilmente non lo farei.
E’ pigrizia mentale? Sì!
Mi interessa DAVVERO monitorare i miei passi? Per quanto sia divertente…onestamente no :)

Quello che mi sta MOLTISSIMO A CUORE invece è comunicare con voi, anche solo attraverso questi mezzi (FB renderà la vita sempre più difficile alle pagine come la mia…per questo vi consiglio di iscrivervi alla newsletter!)
Per questo mi impegno per non mancare mai all’APPUNTAMENTO con i 3 post settimanali: la mia MOTIVAZIONE va oltre qualsiasi pigrizia, impedimento, orario, ecc.

Provate a pensarci: quante volte avete RIMANDATO una attività che avreste dovuto fare PER VOI STESSI, ma se poi una persona cara vi chiedeva aiuto SULLA STESSA COSA, dopo poco era già fatta?

Quindi, da oggi, smettetela di ripetervi che siete pigri, o disorganizzati, o con la testa fra le nuvole…*
Chiedetevi invece, se sentite qualche resistenza verso la REALIZZAZIONE di un progetto o il rispetto di una SCADENZA, quale potrebbe essere la motivazione che vi aiuta a superare gli ostacoli.

Un ottimo modo è PRENDERSI L’IMPEGNO con qualcuno: dovete fare un esame?
Comunicate la data all’amico rompiscatole, che bonariamente vi “terrà sul filo” e vi aiuterà ad arrivare pronti al giorno prestabilito.
Volete andare in palestra almeno una volta alla settimana?
Chiedete al collega fissato di coinvolgervi ogni volta che lui andrà in pausa pranzo: a volte anche un minimo di competizione aiuta a uscire dalla zona di comfort ;)

Se vi va, fatemi sapere nei commenti cosa siete riusciti a realizzare grazie ad una ritrovata motivazione :)

* Il DIALOGO INTERNO crea la nostra realtà: per questo è molto importante imparare a SCEGLIERE LE PAROLE che ci diciamo.
Ne parliamo nel prossimo post!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...