Malanni di stagione? Sos Natura!

Inverno

L’inverno e il suo clima freddo umido impongono al corpo un adattamento dopo il caldo dell’estate e le temperature relativamente miti di questo autunno.

E’ quindi fisiologico, ai cali di temperature importanti, ritrovarsi con un po’ di raffreddore, mal di gola e qualche indolenzimento in più.

IL RAFFREDDORE E’ UN SEGNALE DI ADATTAMENTO DEL CORPO ALLA NUOVA STAGIONE: VA GESTITO, NON SOPPRESSO!

Per limitare al massimo il disagio e soprattutto per prevenire malanni più seri si può ricorrere con grande efficacia a una serie di rimedi e pratiche naturali, che rafforzeranno il sistema immunitario e aiuteranno il corpo a far fronte al meglio agli attacchi di virus e batteri.

BISMUTO, FERMENTI PROBIOTICI, OLIVELLO SPINOSO, SAUNA: ECCO ALCUNI RIMEDI “INSOLITI” CHE CI AIUTANO A SUPERARE L’INVERNO IN SALUTE:

Bismuto

Dal mondo minerale arrivano le proprietà antisettiche e lenitive delle mucose del Bismuto, un oligoelemento in uso da tempo anche nella medicina allopatica.

E’ molto utile nelle fasi acute delle infiammazioni a carico del sistema ORL (gola, orecchie, naso, seni paranasali) come ad esempio rinite, sinusite, faringite, ecc. e di quello gastrointestinale, quando ad esempio l’influenza colpisca quel distretto con enteriti o alterazioni della flora intestinale.

Può essere usato con successo anche per il trattamento sintomatico di affezioni oculari (congiuntivite, orzaiolo, ecc.) o del cavo orale (afte, stomatiti, ecc.)

Se assunto in forma diluita e ionizzata (si trova in forma liquida in fiale monodose) non ha alcuna controindicazione.

Fermenti probiotici

Forse non tutti sanno che nel nostro intestino si gioca un terzo della partita contro i patogeni esterni (virus, batteri, funghi, parassiti)

Il sistema GALT (acronimo dell’inglese Gut-Associated Lymphoid Tissue) infatti è responsabile della risposta immunitaria di tutto il sistema digerente che, entrando in contatto con l’esterno attraverso il cibo e tutte le sostanze di scarto del fegato, è molto spesso impegnato a debellare infiammazioni, eliminare tossine e scorie, e anche a gestire le somatizzazioni dello stress della vita quotidiana.

Ecco perché è importante sostenere le funzioni e l’integrità dei tessuti intestinali, attraverso una corretta alimentazione e stile di vita e, quando necessario, anche attraverso l’integrazione di fermenti probiotici specifici.

I soli fermenti che si trovano nei comuni prodotti infatti spesso non sono sufficienti: meglio rivolgersi a rimedi che contengano anche i ceppi Saccharomyces Boulardii e Lactobacillus Rhamnosus.

Il primo agisce come una flora temporanea per proteggere il sistema intestinale, produce acido lattico e vitamine B, e allontana i ceppi di lieviti dannosi mentre L. Rhamnosus ha dimostrato di alleviare o prevenire costipazione, infezioni del tratto urinario e vaginiti da candida; può essere utilizzato anche per aiutare chi ha problemi digestivi cronici in correlazione a farmaci.

Olivello spinoso

Questa bella pianta dalle bacche di un bell’arancio acceso ci porta in regalo un pieno di vitamine (in particolare la C, in quantità superiore agli agrumi), oligoelementi, carotenodi, flavonoidi, acido folico, e Omega 3, 6 e 9.

E’ quindi indispensabile per tutti coloro che sono vittime di ripetute infezioni, soprattutto a carico delle vie respiratorie, a causa di un sistema immunitario compromesso o carente, e per i quali anche i fenomeni allergici primaverili sono frequenti e importanti.

Si dimostra di grande aiuto anche in convalescenza per il suo elevato potere corroborante che aiuta a smuovere tutte le energie dell’individuo, e dopo sforzi molto intensi, per rigenerare l’organismo.

Si trova sotto forma di sciroppo o di macerato glicerinato e può essere assunto sia in gravidanza che dai bambini.
L’unica controindicazione è in caso di calcoli (renali o biliari)

Sauna

Oltre che un momento di piacevole relax, la sauna può essere un ottimo trattamento preventivo o curativo delle malattie da raffreddamento (ovviamente fatta in sicurezza in strutture adeguate).

Il caldo secco infatti aiuta l’organismo a espellere l’umidità accumulata nei bronchi, mentre alla pelle attraverso la sudorazione è affidato il compito di espellere tossine e fare un drenaggio profondo del sistema linfatico.

Nei centri più specializzati vengono inoltre diffusi nell’ambiente oli essenziali, che rinforzano ulteriormente il sistema immunitario e aiutano a debellare i virus.

Una volta o due al mese nel periodo più freddo sono sufficienti a garantire una buona prevenzione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...